Come Scegliere uno Spazzolino ElettricoNon sapete come scegliere uno Spazzolino Elettrico ? Questa guida nasce con lo scopo di aiutare tutti coloro che sono fortemente indecisi sull’acquisto di uno spazzolino elettrico. In commercio si trovano numerosi modelli di spazzolini elettrici, ciascuno dei quali caratterizzato da un particolare tipo di testina, con prezzi diversi e funzionalità diverse. Con questa guida all’acquisto, vogliamo aiutare gli utenti a scegliere lo spazzolino elettrico più giusto per le proprie esigenze, evitando di fare acquisti errati.

Prima di tutto è necessario fare una piccola premessa, non esiste lo spazzolino da denti perfetto o il migliore in assoluto, ma esiste lo spazzolino tradizionale o lo spazzolino elettrico più adeguato alle proprie esigenze. Per capire come scegliere uno spazzolino elettrico, è necessario dunque comprendere quali sono le proprie esigenze, ad esempio se avete le gengive sensibili, se portate un apparecchio dentale, se avete subito delle operazioni particolari ai denti, ecc.

È molto importante che lo spazzolino elettrico sia di una buona marca, noi vi consigliamo di affidarvi solo a marche note e specializzate come ad esempio la Braun Oral B, la Panasonic, la Philips o la Waterpik, ecco perché abbiamo deciso di recensire nel nostro sito, solo gli spazzolini elettrici prodotti da questi grandi marchi, sono in assoluto i più affidabili sul mercato. La pulizia e l’igiene dentale è una cosa seria e quindi vi consigliamo di prenderla come tale, altrimenti si possono rischiare delle lesioni importanti alle gengive e ai denti stessi o comunque una scarsa igiene orale.

Piccoli e Utili Consigli prima di acquistare uno Spazzolino Elettrico

Prima di procedere all’acquisto di uno spazzolino elettrico, è bene tenere presente questi piccoli consigli che stiamo per darvi.

  • In commercio esistono degli spazzolini elettrici (specialmente quelli più economici) dotati di semplici batterie che vanno poi sostituite, quindi almeno che non abbiate alternative, noi vi consigliamo di acquistare dei modelli di spazzolino elettrico che abbiano una batteria ricaricabile. Di solito, spendendo poco di più, si può acquistare uno spazzolino elettrico dotato di una base per la ricarica della batteria, le più moderne poi sono al litio e garantiscono un’ottima durata, basti pensare che i più moderni spazzolini elettrici, garantiscono tranquillamente 2 settimane di funzionamento.
  • Altro consiglio che vi diamo è di acquistare assolutamente spazzolini elettrici con le testine intercambiabili. Valutate bene l’acquisto dello spazzolino elettrico, specialmente le testine di ricambio perché non trattandosi di ricambi economici, potreste ritrovarvi delle spiacevoli sorprese. Quindi prima di comprare uno spazzolino elettrico, valutate bene il prezzo delle testine di ricambio, alcuni modelli infatti sono dotati di testine più costose di altri.
  • Se avete intenzione di acquistare uno spazzolino elettrico ed un idropulsore, noi vi consigliamo di acquistarli insieme, infatti in commercio troverete dei kit già completi di questi due strumenti a prezzi molto vantaggiosi, sicuramente risparmierete più così che acquistandoli separatamente.
  • Infine, se siete una famiglia numerosa e avete intenzione di usare un idropulsore, noi vi consigliamo di acquistarne uno che abbia un contenitore dell’acqua abbastanza grande, così eviterete di riempirlo continuamente, diciamo che 600 ml vanno più che bene.

Quale spazzolino elettrico scegliere per le Gengive Sensibili?

Per chi soffre di gengiviti o ha le gengive particolarmente sensibili, noi consigliamo l’uso di uno spazzolino elettrico con sensore di pressione. Molti modelli infatti, venduti anche ad ottimi prezzi online, sono dotati di un particolare sensore che rileva la pressione che esercitate sui vostri denti o gengive durante l’utilizzo dello spazzolino e vi avviserà con un segnale luminoso (di solito un led rosso) o in alcuni casi anche sonoro. Questo sensore è davvero comodo e vi aiuterà ad utilizzare lo spazzolino elettrico nel modo corretto, senza irritare le vostre gengive. Se poi non avete problemi di budget e potete permettervi di spendere una cifra più sostanziosa, noi consigliamo l’acquisto di modelli più avanzati perché oltre ad avere un sensore di pressione, sono anche dotati di alcune modalità di pulizia, tra cui quella “più leggera”, ideale proprio per chi soffre di gengive sensibili.

Quale spazzolino elettrico scegliere per chi porta un apparecchio dentale?

Anche in questo caso sono validi gli stessi consigli per chi ha gengive sensibili, solo che noi consigliamo anche l’utilizzo un idropulsore, uno strumento molto efficacie che con il suo potente getto d’acqua a pressione, riesce a rimuovere i residui intrappolati tra gli spazi interdentali. Alcuni modelli di spazzolino elettrico in commercio, specialmente quelli di fascia medio / alta, vengono venduti in degli appositi kit comprendenti sia lo spazzolino elettrico, sia l’idropulsore con annesse testine di ricambio. Quando si porta un apparecchio dentale fisso, è molto facile che si depositi del cibo tra le placche installate sul dente e spesso non riesce ad ottenere un igiene efficacie, specialmente quando si usa lo spazzolino manuale. Proprio per questo motivo, l’acquisto di uno spazzolino elettrico comprendente un idropulsore, potrebbe risolvere il problema della corretta igiene orale, specialmente per chi ha installato sui denti un apparecchio fisso a placche. Inoltre, vi ricordiamo che l’idropulsore non è uno strumento in grado di sostituire uno spazzolino elettrico o non, ma è un efficacie strumento per la pulizia dentale da utilizzare esclusivamente come aggiunta ad uno spazzolino elettrico o tradizionale.

Quale spazzolino elettrico scegliere per chi non ha alcun tipo di problema?

In questo caso, se non avete patologie particolari, non portate apparecchi e non soffrite di gengive sensibili, potete acquistare qualsiasi tipo di spazzolino elettrico. In commercio, come abbiamo visto, ne esistono tanti tipi diversi, alcuni dei quali sono dotati di funzioni tecnologiche avanzate, hanno un maggior numero di oscillazioni e pulsazioni o vengono venduti in kit con un idropulsore. Per chi non ha problemi, è facile trovare un valido spazzolino elettrico senza spendere molto, tuttavia tenete presente che l’igiene dentale è molto importante, quindi se avete un budget più elevato, noi vi consigliamo di acquistare i modelli più avanzati, almeno quelli che dispongono di un sensore di pressione, che abbiamo trovato davvero utile.

Quanto durano le ricariche di uno spazzolino elettrico?

Le ricariche di uno spazzolino elettrico durano circa 2/3 mesi, dipende poi dal tipo di utilizzo che ne fate, ma solitamente la durata è di circa 3 mesi o poco di più. Normalmente, le setole delle testine sono dotate di una colorazione che con l’usura si scolorisce quasi totalmente, questo è un valido segnale che ci indica quando è il momento di sostituire la testina. Quindi, nel momento in cui decidiate di acquistare uno spazzolino elettrico, fate attenzione al tipo di testina di ricambio che poi dovrete andare a comprare per quello specifico spazzolino, valutandone il prezzo per capire se faccia al caso vostro.

Speriamo di avervi aiutato con questa Guida a capire come scegliere lo spazzolino elettrico più giusto per le vostre esigenze e se avete ancora dei dubbi, non esitate a scrivere un commento nell’apposito modulo più in basso 😉

Share Button